The House of Mirth - Edith Wharton-

Edith Wharton, scrittrice statunitense (1862-1937), nota come autrice de L'età dell'innocenza, seppe confezionare le sue opere con cura e con una poesia discreta. Pubblicato nel 1905, The House of mirth tradotto con il titolo de La casa della gioia, ha un titolo, in italiano, che trae in inganno. La protagonista del romanzo, Lily Bart, è una bella e giovane donna alla ricerca del marito giusto che le fornirà lo status sociale e la ricchezza per far parte dell'alta società newyorchesePurtroppo, il vero amore di Lily, Lawrence Selden, non ha abbastanza soldi perché lei possa decidere di sposarlo. In questa sua folle ricerca di denaro e potere, Lily sacrificherà i sentimenti e si avvierà verso  una triste realtà.
Leggiamo l'incipit del romanzo.

La casa della gioia 
"Selden s'arrestò sorpreso. Alla vista di Lily Bart nella calca pomeridiana della Grand Central Station i suoi occhi si erano illuminati.
Era uno dei primi lunedì di settembre e Selden tornava in città dopo una scappata frettolosa in campagna; ma cosa faceva mai Miss Bart in settembre a New York? Se l'avesse vista prendere il treno avrebbe pensato di averla sorpresa durante lo spostamento da una all'altra delle ville di campagna che si contendevano la sua presenza dopo la chiusura della stagione a Newport; ma la sua aria indecisa lo rendeva perplesso. Era ferma, leggermente discosta dalla folla, e lasciava che questa le fluisse davanti, diretta alla strada o alle banchine, con una tale aria di irresolutezza dipinta sul volto che avrebbe potuto benissimo mascherare una decisione 
ben premeditata."


Titolo: La casa della gioia
Autore: Edith Wharton
Casa editrice: Neri Pozza
Prezzo: € 12,90 (cartaceo); € 3,99 (digitale)
Tratto dal romanzo  di Edith Wharton, The House of Mirth è anche un  film diretto da Terence Davies  e interpretato tra gli altri da Dan Aykroyd, Eric Stoltz e Gillian Anderson nel ruolo di Lily  Bart.

Commenti

Post popolari in questo blog

La filosofia è necessaria: il metodo zetetico.

L'infanzia nel medioevo e nell'età moderna

La modernità di Virginia Woolf: Mrs Dalloway.