Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

La fine di un periodo temporale: curiosità.

In ogni civiltà è presente la concezione della fine e dell’inizio di un periodo temporale.I rituali in attesa dell’anno nuovo ripetono il passaggio dal caos alla creazione. Presso i Babilonesi,circa 4000 anni fa, per esempio l’Akitu, celebrava il dio Marduk che combatte il mostro Tiamat e crea il cosmo, ossia l’ordine. L’Akitu comprende elementi drammatici per l’abolizione del tempo passato, la restaurazione del caos e la ripetizione dell'origine dell'universo. In questo periodo un nuovo re veniva eletto o veniva rinnovato il mandato divino del sovrano in carica.

Il Canto di Natale

Immagine
Charles Dickens è stato capace di dare forma ad un ventaglio di personaggi sorprendenti e coinvolgenti nelle loro interpretazioni che, per un autore contemporaneo, essere paragonato a lui è sicuramente questione di vanto. Ma non sono stati solo i personaggi a fare grande Dickens. La trama, la musicalità del linguaggio usato, l'umorismo, la satira, il pathos e l'integrazione consapevole di elementi di suspance  facevano si che i lettori attendessero con ansia e trepidazione le puntate dei suoi racconti. Maestro dell'umorismo colto, delle freddure, delle caricature, Dickens esagera i protagonisti dei suoi racconti, li rende vivi, come il celeberrimo Ebenezer Scrooge che compare in Canto di Natale e diventa ben  presto il simbolo per antonomasia di una persona avara e avulsa dallo spirito natalizio. Leggiamo l'incipit di  Il Canto di Natale


Marley, prima di tutto, era morto. Su questo non c'è alcun dubbio. Il registro della sepoltura era firmato dal pastore, dal chier…

Charles Dickens.

Immagine
C’è nella scrittura di Dickens qualcosa di straordinario che ci incolla alle pagine dei suoi libri e che portava in passato schiere di lettori in America ad affollare le strade del porto per aspettare la nave che dall’Inghilterra trasportava le puntate dei suoi racconti. E sì, perché giornalista e reporter, Charles Dickens pubblicava i suoi romanzi in serie, a fascicoli, sui giornali inglesi. Con uno scellino, nel 1836, chiunque in Inghilterra potesse permetterselo acquistava il primo capolavoro di Dickens, che all’epoca aveva soli ventiquattro anni. Si Trattava de I quaderni del circolo Pickwick grottesca narrazione delle avventure di un grassoccio e allegro gentiluomo, Samuel Pickwick, attraverso l’Inghilterra dei primi dell’Ottocento. Poco più che trentenne, nel 1843, Dickens scrive e pubblica Canto di Natale un racconto ormai divenuto famosissimo cui gli inglesi conferiscono il merito di aver in qualche modo contribuito a inventare il “Natale Vittoriano” con le sue convenzioni e …

Bruno Bettelheim

Oggi, come in passato,  il compito più importante e anche il più difficile che si pone a chi alleva un bambino è quello di aiutarlo a trovare un significato nella vita. Per arrivare a questo sono necessarie molte esperienze di crescita. Il bambino mano a mano che cresce, deve imparare gradualmente a capirsi sempre meglio; in questo modo diventa capace di comprendere altre persone, e alla fine può entrare in rapporto con loro in modi che sono per entrambe le parti soddisfacenti e significativi.

Bruno Bettelheim: Il mondo incantato -Uso, importanza e significati psicoanalitici delle fiabe-

La nascita di Venere.

Immagine
Descritta dal Vasari come "Venere che nasce, e quelle auree e venti che la fanno venire in terra con gli Amori", la Nascita di Venere riprende un soggetto mitologico semplice e lo intreccia di metafore. Il dipinto fu realizzato tra il 1482 e il 1485 da Sandro Botticelli artista fiorentino, testimone raffinato degli splendori del Rinascimento maturo e dell'età laurenziana. Al centro del dipinto è ben visibile la dea, nel suo approdo sulle sponde dell'isola di Cipro, sospinta dai venti. La fanciulla riprende il motivo della Venus pudica, con la mano destra al seno e la sinistra a coprire, con i lunghi capelli, l'inguine al fine di non turbare la rigida sensibilità cristiana. Flessuosa e allungata la figura della dea ha, con molta probabilità, il volto di Simonetta Vespucci, gentildonna genovese e moglie del fiorentino Marco Vespucci, definita "senza paragone la più bella di Firenze". La Venere è in equilibrio precario sul guscio di una capasanta (simbolo…

Natale in libreria: libri per bambini

Immagine
Sono tanti i titoli per bambini presenti nelle librerie. C'è solo l'imbarazzo della scelta se avete idea di regalare un libro per Natale. Piemme, Bur, Rizzoli, DeAgostini, Salani  e tante altre case editrici offrono una ricca gamma di libri che introducono i più piccoli all'alfabeto, alle emozioni, alla casa come luogo ideale e reale che ci contiene, ci accoglie e protegge. E proprio la casa è il tema del libro +6 Casa di Fiaba di Maria Giovanna Zoboli e Anna Emilia Laitinen, edito da Topipittori e disponibile nelle librerie al costo di 15,00 euro, "una poesia dedicata al luogo più esplorato dai bambini, in ogni suo segreto anfratto, nel sogno e nella realtà".
Arguto e ironico, illustrato magnificamente, L'alfabeto dei sentimenti, è un libro di Janna Carioli e Sonia M.L.Possentini edito da Fatatrac al costo di 18,90 euro. A ogni lettera dell'alfabeto è associato un sentimento in una sintesi perfetta di parole e immagini.

Entrare in contatto con i classici…

Joseph Campbell

Il grande problema della vita di ogni giovane è quello di avere modelli che possano suggerire delle possibilità. Secondo Nietzsche "l'uomo è un animale malato". L'uomo è l'animale che non sempre sa cosa fare di se stesso. La mente ha molte possibilità, ma noi abbiamo una sola vita. Quando un mito è vivo, offre modelli attuali.

Joseph Campbell Il potere del mito

Cinema che passione: Blue Jasmine.

Immagine
Dopo To Rome with Love, Woody Allen torna ad ambientare il suo nuovo film in America, tra San Francisco e New York, e a raccontare storie potenti di donne. Lo fa con Blue Jasmine  interpretato da una straordinaria Cate Blanchett. Un puro concentrato, Blue Jasmine è la storia di  una donna, in realtà fragile, profondamente ferita, moglie di un finanziere senza scrupoli, un truffatore, finito in galera e lì morto suicida, che giunge in una  città che non è la sua per cercare rifugio nella casa della sorella adottiva che ai suoi occhi vive, anche sentimentalmente, al di sotto delle sue possibilità. La protagonista dopo vari tentativi inutili di rifarsi una vita, lentamente scivola nella follia... "Comprende molto bene il lato tragico della vita Woody Allen, il venir attratti dalle persone sbagliate e il non vedere con lucidità chi realmente siamo", ha dichiarato Cate Blanchett in un'intervista rilasciata alla rivista Ciak.  E, in effetti, in questo film amarissimo, che alt…

Giancarlo Siani -Passione e morte di un giornalista scomodo- di Bruno De Stefano.

Immagine
Era il 23 settembre 1985, un lunedì, il giorno in cui Gianfranco Siani, un cronista de "Il Mattino" fu assassinato al Vomero, il quartiere della borghesia napoletana, nella sua Citroёn Mёhari di colore verde bottiglia. Ventisei anni compiuti quattro giorni prima, Siani era un ragazzo come tanti con un sogno da coltivare diventare un giornalista e "lo sarebbe diventato se, in via Romaniello, non gli fossero piombati addosso gli assassini". Ma cosa aveva scritto questo cronista, per anni corrispondente da Torre Annunziata, di così impegnativo da fare quella fine? Era un giornalista di prima linea? Seguiva le inchieste e i processi della camorra? Ebbene, Bruno De Stefano, giornalista professionista e autore di diversi libri sulla camorra, nel suo libro, Giancarlo Siani. Passione e morte di un giornalista scomodo, edito da Giulio Perrone Editore,ripercorre le tappe del caso Siani  dal primo arresto a quattro giorni dopo il delitto, passando per le numerose inchieste ch…

Il potere del mito di Joseph Campbell.

Immagine
Perchè occuparsi di miti? Cosa hanno a che fare con la nostra vita?  Da queste domande prende il via l'intervista che Joseph Campbell concesse prima di morire al giornalista statunitense Bill Moyers. Tra il 1985 e il 1989 Moyers e Campbell si intrattennero in una lunga conversazione dapprima allo Skywalker Ranch di George Lucas, il regista di Guerre Stellari, e, in seguito, al Museo di Storia Naturale di New York. Da questa conversazione scaturirono sei ore di documentario, uno dei più longevi e seguiti, mandate in onda in sei puntate di un ora ciascuna dal network americano PBS. Molto del materiale raccolto da Meyers venne sacrificato per esigenze televisive. Questo materiale venne poi  raccolto in un libro, Il potere del mito, attualmente nelle librerie edito da Neri Pozza.
Il libro è un viaggio interessante e affascinante attraverso la mitologia spiegata da uno dei massimi studiosi al mondo di mitologia comparata.  Toccando argomenti quali la comparazione tra le diverse religio…

L'amante di Lady Chatterley

Immagine
Una donna del Novecento che afferma la propria indipendenza ed emancipazione sessuale: questa è Connie Chatterley, protagonista de L'Amante di Lady Chatterley di D.H.Lawrence. Pubblicato in Inghilterra per la prima volta nel 1960, il romanzo fu al centro di un processo per oscenità. Sebbene il marito, un aristocratico colto e raffinato costretto su una sedia a rotelle a causa di una ferita di guerra, le assicuri stabilità economica, Connie, insoddisfatta della sua vita matrimoniale si abbandona alla passione tra le braccia di un guardacaccia che vive solitario in un cottage nel bosco. Ma, l'adulterio è, nello svolgimento della trama, legato alla maturazione e alla conquista da parte di Connie della sua indipendenza. La scoperta dell'erotismo, della forza rigenerante dell'amore  e della sensualità porta alla repulsione di una
vita intessuta "d'apparenza".
Da "L'amante di Lady Chatterley":
Il nostro tempo è essenzialmente tragico, quindi ci r…

I don't like monday

Immagine
Il 29 gennaio 1979 a 16 anni, Brenda Ann Spencer aprì il fuoco sui bambini che arrivano a Cleveland Elementary School di San Diego dalla sua casa dall'altra parte della strada , uccidendo due uomini e ferendo otto studenti e un agente di polizia. Spencer utilizzò un fucile che suo padre le aveva dato in dono. Per quanto riguarda quello che la spingeva in questa forma di follia omicida, disse a un giornalista : " Non mi piace il lunedì . Questo ravviva la giornata ". Da questo fatto di cronaca, nacque la  canzone dei Boomtown Rats, gruppo della New Wave irlandese capitanato da Bob Geldof