Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

I nostri video: Mrs Dalloway di Virginia Woolf

Immagine

Charles Baudelaire

Tra il 1890 e il 1910 in Europa il progresso tecnologico procede di pari passo con il trionfo della borghesia, la produzione e il consumo dei beni. Il colonialismo accentua la gara tra le nazioni europee in fatto di industria, economia e forza militare. Questa è la civiltà della ragione, della scienza portata in tutto il mondo, una "illusione" della borghesia e della bella epoque che precipiterà nel 1914 con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale. L'entrata nella modernità dal punto di vista intellettuale coincide però paradossalmente con l'avvento di un senso di caducità, di morte, sorretto da un sentimento di struggimento e umore nero (spleen) che l'uomo possiede, e che lo fa sentire come un esule nel mondo (un angelo caduto) di fronte alla massificazione, al moderno "allevamento borghese". A Parigi, fucina intellettuale e culturale d'Europa almeno fino al 1914, i movimenti culturali si sovrappongono, si frammentano per cui non è possibile più pa…

Shakespeare

Guardate: io soffio su questa piuma per allontanarla dal
mio viso, e l’aria la respinge di nuovo verso di me, ed essa
obbedisce al mio fiato quando io vi soffio sopra, e cede, invece,
a un’altra forza quand’è quest’ultima a soffiarvi, e insomma
è sempre governata da quel vento che spira più
robusto: tale è la leggerezza di voi uomini del popolo...
W  Shakespeare

Il complesso di Edipo

Immagine
Il complesso di Edipo viene definito come un conflitto tra tendenze contrapposte (l’amore incondizionato e quasi sessuale nei confronti del genitore del sesso opposto, e l’ansia generata dal senso di colpa verso questi sentimenti) che il bambino si trova a vivere in un groviglio di emozioni che non riesce a dipanare. 
Il complesso di Edipo è ciò che promuove lo sviluppo dell’organizzazione psicosessuale dell’adulto perché è proprio grazie al superamento di esso che si passa da una fase auto-erotica al periodo di latenza in cui tutti gli impulsi sessuali si addormentano per poi risvegliarsi nel periodo adolescenziale, fase genitale. Il complesso Edipico  deriva  il suo nome dall'antico racconto mitico greco di Edipo, che arrivato nella città di Tebe, uccide inconsapevolmente il padre Laio e sposa sua madre Giocasta, avviando così un rapporto incestuoso.  Secondo Freud, il mito greco non è  che un simbolo delle violente passioni che agitavano l'uomo primitivo, il quale, sotto la …

Filosofia in pillole: Aristotele e la felicità

Immagine

Un comunicato dalla Marcos Y Marcos

Immagine
traduzione di Maurizia Balmelli Gli alianti 368 pagine 18 euro in libreria dal 9 aprile “Perché ci dicono sempre che se crediamo in lui Dio risponderà alle nostre preghiere? Perché non può essere lui a fare la prima mossa?”
Miriam Toews I MIEI PICCOLI DISPIACERI
Si è fatta conoscere nel mondo conUn complicato atto d’amore, ci ha conquistato con In fuga con la zia eMi chiamo Irma Voth. Con I miei piccoli dispiaceri, Miriam Toews supera se stessa e ci regala uno di quei romanzi rari e stupefacenti che riempiono di commozione e gioia profonda.
La storia è semplice e nasce da un’esperienza dolorosa di Miriam: il suicidio dell’amatissima sorella. Ma proprio qui Miriam rivela tutto il suo genio e la sua umanità.
La narrazione di una sventura si tramuta sempre più in un inno incredibile alla vita, alla debolezza e al coraggio, alla musica del mondo ch…

La teoria delle idee -Platone-

Immagine
All'origine della teoria delle idee di Platone vi è la domanda con cui Socrate indirizzava il pensiero all'universale: che cos'è x? L'universale, per Platone,  non può sussistere in questo mondo mutevole e imperfetto, regno dell'apparenza, ma in quanto realtà permanente e assoluta deve esistere indipendentemente da tutti, in una dimensione assoluta della realtà. Per questo Platone introduce il concetto di "idea". L'idea è "ciò che si vede con gli occhi della mente"; una realtà immutabile ed eterna, perfetta e causa dell'esistere delle cose percepibili con i sensi. Le idee sono i principi della conoscibilità e dell'essere delle cose che vediamo intorno a noi. Collocate in un Iperuranio (luogo sopra il cielo) sono il vero essere che sta al di sopra delle cose particolari, e che solo l'intelletto può cogliere attraverso il ragionamento. Si delinea così un "Dualismo ontologico" per cui l'essere si divide in due piani :…

Giornata mondiale della Poesia: il video realizzato dall'Isolachenonc'è

Immagine

Shakespeare

Non ho fatto alcun male. Ma ora ricordo che sono in questo mondo terreno, dove fare il male è spesso lodevole, e fare il bene è talvolta considerata pericolosa follia.
W. Shakespeare

Una nuova uscita segnalata da Tre60

Immagine
Una libreria nel cuore di Brooklyn… …un pizzico di Tiffany
Christoph Marzi
Tutto cominciò con Tiffany.  In edicola dal 2 aprile  320 pagine. euro9,90

«Christoph Marzi è un autore magnifico. E questo è il suo romanzo migliore» BILD AM SONNTAG
Un autore da oltre 300.000 copie vendute in Germania e tradotto in tutto il mondo: Inghilterra, Olanda, Spagna, Romania, Repubblica Ceca, Serbia, Norvegia, Giappone.












Il libro
Certe storie sono come melodie. Come si può dimenticare una frase simile? Di certo non ci riesce Faye, giovane commessa in una libreria nel cuore di Brooklyn, dopo che l’affascinante Alex l’ha pronunciata mentre acquistava una copia di Colazione da Tiffany. Alex è uscito dal negozio con il libro sottobraccio, ma ha dimenticato sul bancone un taccuino di disegni. È un caso? Forse. Ed è un altro caso che il nickname di Faye su Facebook sia proprio Holly, il nome della protagonista del romanzo di Truman Capote? Quell’incontro prelude a qualcosa di speciale, Faye ne è convinta…

J.D.Salinger e il Giovane Holden

Immagine
Il giovane Holden ha venduto sessanta milioni di copie e ancora vende. Resta però un mistero il perché il suo autore, J.D.Salinger,  si sia ritirato in un rifugio Cornish, nel New Hampshire, un bunker poco lontano da casa dove soggiornava anche per intere settimane. Forse l’aveva fatto  per fuggire da New York e dalle attenzioni indesiderate che aveva suscitato con il successo del Giovane Holden e forse per trovare quell'isolamento Zen che gli avrebbe permesso di vivere e continuare a scrivere. Eppure le sue opere migliori le ha scritte quando viveva nel bel mezzo di New York City. Jerry Salinger nasce nel 1919, nell’Upper West Side di N.Y
Appartiene ad una classe sociale elevata. Studia in scuole private, ma viene cacciato. Il padre vuole che il figlio si occupi dell’azienda di famiglia, per questo lo manda in Europa a lavorare nel commercio di carni e formaggi.  Al ritorno in America per abituarlo all’ordine e alla disciplina, il padre lo iscrive all'accademia militare di V…

Comunicazione Marcos Y Marcos: una nuova uscita il 19 marzo

Immagine
“Lasciarono la costa e penetrarono in un’ampia valle contornata da montagne che sembravano zanne pronte ad addentare il cielo. Poi il paesaggio si ammorbidì: aranceti, oliveti, vigne, campi a ortaggi; in fondo, quasi celato da un grande parco, ecco il baglio.”





Giorgio Caponetti LA CARTA DELLA REGINA MARCOSultra, 336 pagine
12 euro
In libreria dal 19 marzo

Scheda Libro
Profumi intensi lo assalgono appena scende dall’aereo: “La Sicilia...” pensa Alvise, che ha lasciato a malincuore Venezia per accompagnare la nipote all’altare. Il baglio della famiglia dello sposo è di pietra millenaria. Risuona ancora per le stanze la voce di Adelasia, regina delle mescolanze. La sua nobiltà rivive ora in Dedè, bella signora, che gli versa latte di mandorla nel bicchiere gelato e sospira: il baglio è minacciato da viscidi individui... Nella torre dei falchi, all’imbrunire, Alvise avverte uno scricchiolio sinistro. Cede una scala a pioli e scoperchia segreti; fogli di carta antichissima si sbriciolano …

Il compromesso vittoriano

Immagine

La violenza durante l'adolescenza

La tendenza all'aggressione è una disposizione istintuale primordiale e indipendente nell'uomo» Sigmund Freud.
Molto spesso i  termini adolescenza e violenza vengono associati, vuoi per quella visone che vede l’adolescenza come quella tappa dell’età preda di impulsi irrefrenabili, vuoi perché il ragazzo deve imparare a gestire le proprie reazioni parallelamente alla formazione della sua identità personale: il mestiere del giovane è quello di rifiutare il mondo e la cultura degli adulti. 
Ma con la rabbia e l’aggressività l’adolescente cerca di comunicare qualcosa che è alla base del suo disagio. Sono diverse le teorie che spiegano le motivazioni di tali comportamenti. L’approccio psicopatologico attribuisce il comportamento violento ed antisociale o autolesivo a disturbi della personalità antisociale, paranoide o borderline. I comportamenti violenti vengono spiegati attraverso un' etichetta diagnostica per cui la motivazione di molti gesti inconsulti viene ricercata nello st…

Shakespeare

Il dolore infierisce proprio là dove s’accorge che non è sopportato
con fermezza (...) Poiché il ringhioso dolore ha meno
forza di mordere l’uomo che lo irride e lo tratta con
disprezzo.
W. Shakespeare

Jake Bugg: Shangri La

Immagine
Lo so! So cosa state pensando: Jake Bugg, di nuovo. Ahimè si. Shangri La è il secondo EP lanciato nel 2013 dal mio futuro marito, scherzo, ma se mi chiedete di scegliere tra Nick Jonas, Steve Garrigan e Jake, mi mettete in crisi, quindi non fatelo o divento poligama.   Ho il CD di Jake da un mese e posso dire di averlo studiato bene . La canzoni sono 12 per un totale di 35 minuti. "There's a beast and all we feed it" è il brano d'apertura, veloce, intenso, parla di una bestia che tutti noi nutriamo con le nostre azioni. "Slumville sunrise" è un ipotetico luogo a cui nessuno presta attenzione, un luogo degradato, e da cui il cantante/ragazzo sente di doversi separare e nonostante lui lo dichiari apertamente ai suoi amici, loro non gli credono. Simpatico il video musicale, ma pessima la recitazione nel cantautore. "What doesn't kill you" sfocia nel punk e il testo sa di rivalsa. "Quello che non ti uccide, quello che non ti spezza. Questa v…

L'eperienza del labirinto in Anais Nin

Immagine
In uno scritto intitolato "Il labirinto", la scrittrice statunitense Anais Nin, musa di Artuad e Breton, spinge il suo simbolismo fino alle soglie dell'esperienza surrealista e  riproduce, in termini surrealisti, l'esperienza esistenziale come percorso labirintico per eccellenza contraddistinto per ciascun individuo, ed in forma più o meno consapevole, da un sentimento di smarrimento generalizzato, da un senso di disorientamento dal quale è difficile riscattare la propria mente ed il proprio cuore. Anche secondo il filosofo francese Bachelard l'esperienza del labirinto è una costante dell'essere umano già fin dalla primissima infanzia, quando cioè la vita stessa si identifica, per ciascun bambino, con la presenza del bene assoluto: la madre, che vuol dire nutrimento, calore, sicurezza. L'assenza temporanea della figura materna, di contro, rappresenta il nulla dell'assenza. Il labirinto è dunque, prima di tutto, un'assenza, un silenzio: "Affo…

Shakespeare

"Quando si nasce, si piange perché ci si ritrova su questo enorme palcoscenico di matti."

Re Lear -William Shakespeare-

Il volto cancellato

Immagine
Titolo:Il volto cancellato.Storia di Fakhra dal dramma alla rinascita.
Autore: Fakhra Younis con Elena Doni postfazione di Themina Durrani.
Anno di pubblicazione:2010
Mondadori  € 16,00














Fakhra Younas(Karachi, 1979 o 1980 – Roma, 17 marzo 2012)
Giovane pakistana, analfabeta, la quale affida la sua triste storia di  ballerina, madre e donna, che ha lottato contro l'ennesima brutale bestialità dell'uomo e di una società ignorante e gretta, alla penna di chi ha vissuto le sue esperienze di donna oggetto. Fakhra però non ce l'ha fatta, si è suicidata dopo trentanove interventi di ricostruzione del volto; col suo gesto suicida si è piegata e arresa al volere dell'ex marito padrone dal quale era fuggita. 
Faceva un caldo terribile quella mattina di maggio a karachi. improvvisamente sentii un caldo come non avevo mai provato. E non vedevo più non riuscivo ad aprire gli occhi che mi si erano tremendamente gonfiati... Questo è l'inizio della triste storia di una bellissima baller…

Sogno di una notte di mezz'estate

Immagine
Nell'inverno 1595-1596, Shakespeare immaginò un’estate ideale e scrisse Sogno di una notte di mezza estate,  forse in occasione di un matrimonio aristocratico durante il quale il dramma fu recitato la prima volta. Senza seguire una fonte primaria, com’era solito fare, Shakespeare in Sogno si sforza di creare un intreccio elaborato e irriverente e ci riesce perfettamente.  Sogno di una notte di mezza estate è infatti una delle sue creazioni più strane e affascinanti, caratterizzata da una forza e originalità immaginativa travolgente. Segna un allontanamento dalle sue opere precedenti e  da altre del Rinascimento inglese. Quattro mondi si incrociano: Teseo e Ippolita tratti dalla dimensione dei miti e le leggende antiche; gli innamorati, Ermia, Elena, Lisandro e Demetrio; le fate, Titania, Oberon, Puck e le quattro figure al seguito di Bottom, che emergono dal folklore letterario; gli artigiani, il caro Bottom in cima ad essi, che provengono dal mondo rozzo e agreste in cui crebbe …