La teoria delle idee -Platone-

All'origine della teoria delle idee di Platone vi è la domanda con cui Socrate indirizzava il pensiero all'universale: che cos'è x? L'universale, per Platone,  non può sussistere in questo mondo mutevole e imperfetto, regno dell'apparenza, ma in quanto realtà permanente e assoluta deve esistere indipendentemente da tutti, in una dimensione assoluta della realtà.
Per questo Platone introduce il concetto di "idea". L'idea è "ciò che si vede con gli occhi della mente"; una realtà immutabile ed eterna, perfetta e causa dell'esistere delle cose percepibili con i sensi.
Le idee sono i principi della conoscibilità e dell'essere delle cose che vediamo intorno a noi. Collocate in un Iperuranio (luogo sopra il cielo) sono il vero essere che sta al di sopra delle cose particolari, e che solo l'intelletto può cogliere attraverso il ragionamento.
Si delinea così un "Dualismo ontologico" per cui l'essere si divide in due piani : la realtà intellegibile (idee) e la realtà sensibile (delle cose particolari, dell'esperienza).
Le idee sono quindi dei modelli universali, paradigmi, archètipi, assoluti, sono in sè per sè, esistono cioè indipendentemente dalle cose esistenti che di questi modelli sono copie.
Come modello, le idee sono causa (ciò che è all'origine) dell'esistenza delle cose (effetti delle idee); ciascuna idea è all'origine infatti di tutte le cose di un determinato genere.
Tra le idee e le cose c'è un rapporto di imitazione (mimesi), per cui le cose riflettono le idee in modo imperfetto; e di partecipazione (metessi) per cui le cose hanno in sè le caratteristiche che le idee esprimono in maniera perfetta. 
Causa suprema delle idee è l'idea di Bene.
Come il sole che illumina, nutre e dà la vita, l'idea del Bene: illumina, è causa cioè della conoscibilità delle altre idee, le rende visibili agli occhi della mente;è causa del loro essere quello che sono; è principio assoluto della realtà che altro non è che un effetto delle idee.





Commenti

Post popolari in questo blog

La filosofia è necessaria: il metodo zetetico.

L'infanzia nel medioevo e nell'età moderna

Agatha Mistery: la spada del re di Scozia