Wuthering Heights: Cime Tempestose.

Cime tempestose è un libro più difficile da capire di Jane Eyre, perché Emily era più poeta di Charlotte. Scrivendo, Charlotte diceva con eloquenza, splendore e passione «io amo», «io odio», «io soffro». [...] Ma non c'è «io» in Cime tempestose. Non ci sono istitutrici. Non ci sono padroni. C'è l'amore, ma non è l'amore tra uomini e donne. Emily si ispirava a una concezione più generale. L'impulso che la spingeva a creare non erano le sue proprie sofferenze e offese. Rivolgeva lo sguardo a un mondo spaccato in due da un gigantesco disordine e sentiva in sé la facoltà di riunirlo in un libro."
Questo diceva Virginia Woolf in occasione del 165° anniversario della morte di Emily Bronte scrittrice di  Wunthering Heights  tradotto in italiano come Cime Tempestose.
Chi non ha mai letto il libro ma ne ha sentito parlare può erroneamente ritenere Wuthering Heights  la storia di una semplice, anche se intensa, vicenda d'amore ambientata sulle Yorkshire Moors. Ma questo è un errore. In realtà Cime Tempestose è la storia di una vendetta.  È  la storia di Heathcliff, presentato come uno zingaro senza tetto, nel suo svolgersi dall'infanzia sino alla morte.

Trama:
La famiglia Earnshaw è composta dal Signor Earnshaw e dai suoi due figli: Hindley e Catherine. Un giorno il signor Earnshaw  a Liverpool si imbatte in un ragazzo di circa sette anni, un senza famiglia, e decide di adottarlo e portarlo con sé a Wuthering Heights. Il ragazzo viene chiamato "Heathcliff" e trattato come un figlio.  Ma Hindley, che si ritrova escluso dalle attenzioni del padre da questo nuovo arrivato, impara rapidamente a odiarlo mentre Catherine cresce molto legata a lui. A causa della discordia con Heathcliff, Hindley viene infine inviato al college per ritornare a casa tre anni dopo, quando il signor  Earnshaw muore. Con sua moglie, Frances, diventa padrone di Wuthering Heights  e riduce Heathcliff alla mansione di un servo invece di considerarlo come un membro della famiglia. Quando Catherine, che ama perdutamente, annuncia il suo matrimonio con Edgar Linton, Heatchcliff fugge. Scompare senza lasciare traccia ignorando i sentimenti reali di Catherine nei suoi confronti: la giovane lo ama ma è consapevole dell'impossibilità della loro unione e spera dopo il matrimonio di contribuire a migliorarne la posizione sociale. Quando Heatchliff ricompare a distanza di anni, ricco e istruito, medita la sua vendetta sulle due famiglie che crede gli abbiano rovinato la vita.

Incipit...
1801
Ritorno adesso da una visita al mio padrone di casa: l'unico vicino con il quale avrò a che fare. Magnifico paese, questo. Credo che in tutta l'Inghilterra non avrei potuto trovare un luogo così discosto da ogni rumore mondano. Un vero paradiso del perfetto misantropo: e il signor Heathcliff ed io siamo fatti apposta per dividerci tanta solitudine. Ma che bel tipo, costui! Certo non immaginava quale calore di simpatia sentissi in cuore per lui mentre, avvicinandomi a cavallo, vedevo i suoi occhi neri muoversi, pieni di sospetto, sotto le sopracciglia, e le sue dita sprofondarsi ancor più, con un gesto di risoluta diffidenza, nel panciotto, all'annuncio del mio nome.
-Il signor Heathcliff?- chiesi.
Un cenno del capo fu la sua risposta.

Titolo: Cime tempestose
Autore: Emily Bronte
Casa editrice: Mondadori
Prezzo: € 9,50 (cartaceo); € 2,99 (digitale)


Commenti

Post popolari in questo blog

La filosofia è necessaria: il metodo zetetico.

L'infanzia nel medioevo e nell'età moderna

La modernità di Virginia Woolf: Mrs Dalloway.