Cosa sia una donna

“Come può un uomo sapere che cosa sia la vita di una donna?” disse una donna abissina. “La vita di una donna è del tutto differente da quella di un uomo: è stato Dio a decidere così. Un uomo resta sempre un uomo dal momento della circoncisione al periodo della vecchiaia. Egli è lo stesso prima e dopo essere andato con una donna. Invece, una donna che ama per la prima volta diventa un’altra. L’uomo è lo stesso prima e dopo il suo primo amore. La donna, dopo il suo primo amore,è diversa e ciò continua per tutta la vita. L’uomo trascorre una notte con una donna e se ne va. La sua vita e il suo corpo sono sempre gli stessi. La donna invece concepisce: Come madre è un’altra persona. Essa porta in sé per nove mesi il risultato di quella notte. Qualcosa cresce dentro di lei e resterà per sempre con lei. Essa è una madre e resterà tale anche se un suo figlio muore... Tutto ciò l’uomo non lo sa; egli non sa nulla. Egli non conosce la differenza tra prima e dopo l’amore, tra prima e dopo la maternità. Non può saperlo. Soltanto una donna può saperlo e può parlarne. Ecco perché non ci dovremmo far dire dai mariti cosa dobbiamo fare. Una donna può fare solo una cosa. Essa deve rispettare se stessa”.[1]



[1] Leo Frobenius,  Der Kopf als Schicksal, Monaco 1924 p.88, citato da Joseph Campbell in Mitologia Primitiva p.402,  Mondadori 1990.

Commenti

Post popolari in questo blog

La filosofia è necessaria: il metodo zetetico.

L'infanzia nel medioevo e nell'età moderna

La modernità di Virginia Woolf: Mrs Dalloway.